Triumph Stag gialla di James Bond, auto di stile-#productplacement

In PRODUCT PLACEMENT di admin
Scalare le vette del segmento premium

Per Sir Donald Stokes, chairman del neonato gruppo British Leyland, il marchio Triumph era quello su cui puntare per scalare le vette del segmento premium.

La nuova Triumph Stag del 1970 nasceva per fare concorrenza a Mercedes e rispetto alla TR6 che andava ad affiancare, era molto più confortevole e lussuosa.

Bisognava però necessariamente far capire al grande pubblico la nuova collocazione della Triumph, nota per le sue spider dure e pure.

La Triumph Stag più che un’auto per andare a rimorchiare al pub dopo il lavoro o per divertirsi tra le curve, era una macchina da gentleman da guidare con guanti e giacca di tweed.

Testimonial d’eccezione

Allora quale testimonial migliore del grande James Bond, icona britannica di stile?

Sean Connery in “Agente 007 una cascata di diamanti” guida nelle sequenze in cui si spaccia per un trafficante di diamanti, una splendida Triumph Stag di colore “saffron yellow”.

La macchina viene inquadrata anche mentre sale sull’hovercraft, eccellenza tecnologica inglese di quel periodo, quasi a voler suggellare il primato britannico nell’industria meccanica e nell’ingegneria.

La carriera commerciale di questa elegante Triumph, purtroppo, fu ben diversa dalle aspettative.

Fu anche lei vittima della pessima qualità progettuale che funestava la produzione albionica tra la fine degli anni Sessanta e i primi Settanta e dopo solo sette anni fu ritirata dal mercato.

La riprova che a volte non basta nemmeno James Bond!

Ti piacerebbe avere maggiori informazioni sul noleggio auto lungo termine ed essere sempre aggiornato sulle nostre offerte?

Visita il nostro sito www.galdierirent.it 

Facebookhttps://www.facebook.com/galdierirent/

Instagramhttps://www.instagram.com/galdieri_rent/ 

 

Condividi su: