Fiat Campagnola, Jeep all’italiana- #galdierirentracconta

In #Galdierirentracconta di admin
1951: le Jeep dell’esercito? Lasciate in gran numero in Europa. 

Queste vetture continuarono ad essere usate, soprattutto in Italia dove divennero le auto di servizio di Polizia, Carabinieri ed Esercito.

Il ministero della difesa istituì un bando per la creazione di un veicolo simile alla Willys Jeep, dotato di quattro ruote motrici.

La Fiat riuscì ad accaparrarsi la fornitura essendo in una fase avanzata di progetto, grazie al poliedrico Dante Giacosa, tecnico di rilievo autore delle Fiat di maggior successo.

La Campagnola proposta da Fiat aveva un ottimo rapporto prezzo/qualità e vinse la concorrenza dell’Alfa Romeo “Matta”, che era sì inarrestabile ma molto più costosa.

Il veicolo off-road più venduto

Inizialmente  disponibile solo con motore benzina derivato dalla Fiat 1400, fu in seguito disponibile anche con un parco diesel che ne fece di fatto, il veicolo off-road più venduto.

Evoluta costantemente nel corso degli anni, cede il passo alla seconda generazione nel 1974. Il nuovo fuoristrada è dotato di un avanzato telaio con scocca portante ed è prodotto fino al 1987. Dopo l’87, il vuoto.

Lasciare un modello di successo senza eredi è probabilmente la peggiore prassi della nostra industria automobilistica e non sapremo mai quali sono le contorte alchimie che portano a scelte così sbagliate.

Come la Mercedes ha sviluppato la Classe G, la Jeep la Wrangler e la Land Rover la Defender, a Torino avrebbero potuto fare lo stesso con la Fiat Campagnola.

Il risultato di queste strategie pessime è facile intuirlo con quote di mercato regalate alla concorrenza ed ingenti perdite economiche.

All’ombra della mole dovrebbero riflettere su tali questioni e capire che fare auto non è solo un business ma anche passione e attenzione alle esigenze dei clienti.

Essi, una volta fidelizzati, vogliono poter acquistare l’evoluzione del veicolo che li ha portati a scegliere un determinato brand.

Difficilmente Fiat tornerà ad essere protagonista se non capirà questo.

Se vuoi avere maggiori informazioni sul noleggio auto lungo termine, visita il nostro sito www.galdierirent.it 

Condividi su: