L’alce e la Mercedes Classe A- #galdierirentracconta

In #Galdierirentracconta di admin

Il debutto della Mercedes Classe A nel 1997 rappresentò un evento epocale per la casa della stella a tre punte.

La Classe A era la prima Mercedes a trazione anteriore, dotata di un’inedita carrozzeria stile monovolume.

Garantiva spazio per bagagli e occupanti con un inedito pianale a “sandwich” capace di ingoiare motore e cambio in caso di incidente, garantendo totale sicurezza per i passeggeri.

Gli elementi per il successo c’erano tutti ma a Stoccarda non avevano fatto i conti con l’alce. 

Per gli svedesi il simpatico quadrupede rappresenta un problema perché spesso decide di uscire dalla foresta e attraversa statali e superstrade creando disagi agli automobilisti.

Un pool di attenti giornalisti scandinavi prese la piccola Mercedes e per testarne la sicurezza la sottopose al test dell’alce.

Il test consisteva nello sterzare sino fine corse prima a destra e poi a sinistra, senza toccare né freno né acceleratore.

Il risultato fu disastroso: per un difetto di centraggio del baricentro, la Classe A finì rovinosamente a ruote all’aria. L’incidente, fomentato ad arte da molti produttori di auto generalisti come Psa e Ford, che temevano l’ingresso di Mercedes nel segmento B, ebbe risonanza mondiale e la nuova tedesca fu bollata come auto pericolosa.

Gli ingegneri corsero subito ai ripari e dotarono la Classe A di ruote più larghe (195 invece di 175), presero il sistema Esp (electronic stability program) della classe S e lo montarono sulla piccola Mercedes che fu anche irrigidita in più punti.

Così modificata la Classe A non temeva più le alci e il nuovo sistema Esp divenne un importante argomento per la vendita della vettura che era l’unica del segmento a montarlo di serie. Alla fine degli anni ‘90 la Mercedes Classe A era l’auto che tutti volevano perché era una Mercedes ed era la più sicura grazie all’Esp.

Perché comprare una Fiesta che poteva ribaltarsi quando, investendo qualche soldino in più, si poteva regalare ai propri figli l’utilitaria Mercedes che era a prova di alce?

Costruita fino al 2004 fu poi sostituita dalla serie W169, molto simile nell’impostazione.

Un successo a cui contribuì anche il simpatico animale dei boschi svedesi. Chi sa se a Stoccarda conservano un ricordo dell’esemplare che contribuì alla solidità di Mercedes!

Ti è piaciuto questo articolo?

Visita il nostro sito www.galdierirent.it

Seguici sui canali social:

Facebookhttps://www.facebook.com/galdierirent/

Instagramhttps://www.instagram.com/galdieri_rent/

Condividi su: