Giulietta: la spider d’Italia- #galdierirentracconta

In #Galdierirentracconta di admin

 

Alla fine degli anni Cinquanta negli Stati Uniti la voglia di auto europee era forte.

Gli americani avevano avuto il privilegio durante la guerra di provare le agili sportive del vecchio continente, diffondendo la leggenda in patria una volta rientrati.

Le Alfa Romeo erano tra le più amate ma avevano un grosso limite, avvertito come insormontabile soprattutto in California, ed era legato all’assenza di una versione spider che potesse competere con Porsche, MG e Triumph che avevano invece fatto della mancanza del tetto un loro tratto distintivo.

Nel 1955  l’importatore americano per l’Alfa Romeo, Hoffman, intravedendo la possibilità di elevati guadagni, riuscì a convincere i vertici Alfa a costruire una versione spider della Giulietta Sprint.

La nuova sportiva milanese ha il design firmato dal maestro Pininfarina ed è inconfondibilmente italiana da qualsiasi angolazione la si guardi. Le finiture accurate e i motori grintosi fanno il resto e la Giulietta spider è un successo immediato.

Le 2500 auto comprate da Hoffman finiscono immediatamente e anche in Italia la scattante Giulietta è richiestissima. Non c’è professionista o imprenditore che non abbia, a cavallo fra gli anni Cinquanta e Sessanta, una Giulietta spider in garage.

L’allestimento “veloce”, caratterizzato da carburatori Weber 40 DCOE 3 e un diverso rapporto di compressione, porta la Giulietta spider al vertice tra le vetture scoperte.

Se si incontrava una “veloce” era davvero difficile starle dietro, anche se si era al volante di una Porsche 356. I tecnici Alfa avevano creato un capolavoro, un ulteriore tassello che contribuì ad accrescere il mito del biscione.

Tutti attendono una rinascita della Giulietta spider, perché i miti non muoiono mai ma si reincarnano in altre forme, pronti a sconvolgere ed emozionare di nuovo.

Se ti è piaciuto questo articolo, dai un’occhiata alle nostre offerte!

Visita il nostro sito www.galdierirent.it

Seguici sui canali social:

Facebookhttps://www.facebook.com/galdierirent/

Instagramhttps://www.instagram.com/galdieri_rent/

 

Condividi su: