Velocità, ribellione ed eccesso nel cinema americano- #galdierirentracconta

In #Galdierirentracconta di admin

 

Negli anni Sessanta in America si respirava ovunque aria di cambiamento, c’era insofferenza verso un establishment politico che voleva tutti atrofizzati ad un schema di vita borghese e sdegno verso il razzismo.

Nel cinema la velocità e le auto diventarono strumenti ideali per veicolare la voglia di distruggere e ricostruire una società migliore. Tante sono le pellicole in cui uomini ribelli e macchine sono protagonisti. Le storie sono semplici ma sempre d’impatto.

Ad esempio il film “Point of vanishing” racconta la folle corsa di un ex poliziotto nata da una scommessa con un amico.

La corsa si trasforma in un lotta serrata con la polizia e il protagonista piuttosto che farsi prendere vivo preferisce andare contro un posto di blocco con la sua Dodge Challenger saltando in aria.

Esaltazione dell’io ribelle

Un finale che è pura esaltazione dell’io ribelle contro le regole della società. Atmosfera diversa, invece, per la pellicola “Strada a doppia corsia”, in cui due giovani piloti girano l’America facendo corse clandestine.

Il film ,carico di inquietudine, mostra correttamente il disagio che vivevano i giovani della middle class americana. Infine “Easy rider”, un capolavoro che esalta lo stile di vita on the road e fa dell’essere biker una filosofia.

Alla fine i due protagonisti vengono uccisi ed è impossibile non riflettere su come questo finale sia lo specchio della società americana di quel periodo, ipocrita e aggressiva.

Questi film hanno consacrato non solo gli attori ma anche  le auto. Ford Mustang, Chevrolet Camaro, Dodge Challenger sono note al pubblico europeo per essere la spalla di questi eroi maledetti nelle loro avventure sulle assolate strade d’America.

L’industria automobilistica americana deve moltissimo al suo cinema che ha utilizzato questi mezzi rendendoli icone di velocità, ribellione ed eccesso.

Ti potrebbe interessare il noleggio a lungo termine? Non perdere le nostre offerte!

Seguici sui canali social:

Facebookhttps://www.facebook.com/galdierirent/

Instagramhttps://www.instagram.com/galdieri_rent/

Condividi su: