Ritorno al futuro e le Nike Air Mag! -#product placement

In PRODUCT PLACEMENT di admin

 

Tutto è iniziato con “Ritorno al futuro 2” del 1989, quando Nike realizzò uno dei migliori product placement della storia pubblicitaria. Marty McFly (Michael J. Fox) indossò un paio di scarpe da basket futuristiche.

Un modello che aveva la capacità di auto-allacciarsi elettronicamente. Successivamente nel 2011 sono state realizzate davvero le Nike Air Mag (1500 paia) per dar vita a un’asta che potesse contribuire alla Michael J. Fox Foundation.

Successivamente sono state realizzate le Nike HyperAdapt 1.0 da 720 dollari:  un paio di sneaker (sempre in serie limitata) che nel design ricordano le linee tradizionali ma tecnologicamente adottano lo stesso sistema di allacciatura robotizzato delle Nike Air Mag.

Qual è l’ingegno di questa scarpa? Sotto la tomaia, nei pressi dell’arco plantare, esiste un sistema che controlla elettricamente le stringhe.

È protetto da uno scatolotto di materiale plastico che non viene mai a contatto con il terreno, poiché la suola è più alta.

Una volta indossate le Nike HyperAdapt 1.0, un sensore di pressione attiva automaticamente i micro-attuatori che tirano le stringhe.

Inoltre nel tallone sono presenti dei led che si accendono durante l’allacciamento e quando la batteria si sta scaricando. L’autonomia è comunque di circa due settimane e la ricarica avviene tramite un alimentatore esterno a calamita.

D’altronde tutto ciò che in quegli anni proveniva d’oltreoceano diventava moda: i Levi’s 501, le Nike, lo skateboard, i walkman. Tutto perfetto se fossero perlomeno accessibili. La famosissime Nike, per il momento, rimangono ancora per pochi fortunati!

Sei interessato al noleggio a lungo termine? Non perdere le nostre offerte!

E’ uscito il nostro book magazine Galdierirent Racconta!

Un meraviglioso ed affascinante viaggio alla scoperta di storie di automobili e persone, come nessuno te le ha mai raccontate!

Scaricalo gratis e leggi le tue passioni!
https://www.galdierirent.org/gr-acconta

Condividi su: