Triumph – #galdierirentracconta

In #Galdierirentracconta di admin
La nascita della Triumph Dolomite Sprint
Siamo nel 1973 e la Triumph, gloriosa casa di auto sportive britannica, ha necessità di un nuovo modello capace di contrastare la concorrenza di Alfa Romeo e BMW nel segmento delle berline ad alte prestazioni.
Purtroppo la British Leyland, gruppo a cui la Triumph dal 1969 appartiene, naviga in enormi difficoltà finanziarie e non ci sono le risorse per sviluppare da zero un nuovo modello.
Gli ingegneri della Triumph così, decidono di “vitaminizzare” la loro berlina di fascia media.
La Dolomite, viene dotata di un nuovo motore di distribuzione a quattro valvole per cilindro, comandate da un singolo albero a camme, doppio carburatore e impianto di scarico sportivo.
Nasce la Dolomite Sprint, 129 cavalli e 192 km/h di velocità massima.

La vettura era un magnifico cocktail di soluzioni all’avanguardia e di elementi vintage. La linea e  i suoi interni in pelle risalgono ai primi anni ’60 e sono frutto del designer italiano Giovanni Michelotti.

Oggi un motore a sedici valvole è normalità ma negli anni ’70 era una novità.
Triumph Dolomite Sprint

Triumph Dolomite Sprint

Triumph Dolomite Sprint: la berlina sportiva anticonformista
Gli appassionati di auto più raffinati la amarono subito.
La Sprint era un’auto anticonformista che permetteva prestazioni di livello elevato tanto da garantirgli il titolo nel campionato britannico per vetture turismo nel 1975.
Il rombo del suo motore e la sua guida divertente furono un qualcosa di davvero speciale. Inoltre, la Dolomite Sprint costava meno di una BMW 2002 ed era rifinita in maniera più accurata.
L’affidabilità, purtroppo, non era il suo punto forte
Il motore mostrava i limiti connessi alla sua impostazione molto sportiva e se non raffreddato bene tendeva a bruciare con molta facilità la guarnizione della testata.
Per preservarla bisognava evitare il traffico e le giornate molto calde.
Questo era lo scotto da pagare per avere la più anticonformista e brillante berlina degli anni ’70.
Oggi, chi vuole distinguersi con una berlina sportiva di fascia media non ha molta scelta, a parte le solite e scontate auto tedesche.
Un vero peccato che brand come Triumph non esistano più.
Se sei interessato al noleggio a lungo termine scopri le nostre offerte.

Continua a seguirci anche su:

Facebook: https://www.facebook.com/galdierirent/

Instagram: https://www.instagram.com/galdieri_rent/

Condividi su: