George Best e il debole per la sua Jaguar E-Type- #galdierirentracconta

In #Galdierirentracconta di admin
Il soprannome di George Best è lo sfascia macchine.

Prima di Cristiano Ronaldo, Balotelli e Beckham, la rock star del calcio era lui: George Best

George Best è stato uno dei più grandi calciatori di tutti i tempi e su di lui sono state scritti fiumi di articoli per celebrare il suo spirito ribelle e la sua vita sregolata, sempre sopra le righe.

Con i suoi lunghi capelli al vento e le folte basette, tipiche degli anni Sessanta, era un affascinante giovane nordirlandese, intelligente ed eccentrico, che grazie al suo talento sportivo, in pochi anni è riuscito ad affrancarsi dal mondo proletario di provenienza per conquistarsi ricchezza, fama, lusso sfrenato, donne e riconoscimenti.

Un folle irlandese capace di fare magie con il pallone.
George Best amava gli eccessi, l’alcol, le donne e le auto!

Aveva il meglio della produzione inglese del periodo, alternandosi alla guida di Lotus, Rolls Royce e Mini Cooper S.

C’era un’auto, però, per la quale aveva un debole particolare: la Jaguar E-Type, una splendida auto sportiva mossa da un potente motore sei cilindri.

La Jaguar E-Type però non era un pallone e ci voleva molto polso per dominarla alle alte velocità.

Così il buon George Best ne distrusse rovinosamente due. Ne acquistò una terza che miracolosamente si è salvata ed è stata poi venduta ad un’asta di beneficenza. 

“Because Maradona good, Pelè better, but George… Best”

Ti piacerebbe avere informazioni sul noleggio auto a lungo termine?

Visita il nostro sito www.galdierirent.it 

 

 

Condividi su: